Dal Labinar sulla Flipped di mercoledì 29 giugno

Grande partecipazione al Labinar di mercoledì sera, 29 giugno, “Flipped Classroom: le app per gestire il Problem Based Learning, il Project Based Learning, il Debate”, aperto anche ai non soci.

Dopo una brevissima sintesi sul principi fondamentali della didattica capovolta, ci siamo concentrati su tre tecniche didattiche piuttosto diffuse, ma su cui ogni tanto è utile fare il punto: il Problem BL, il Project BL, il Debate.

La scelta dell’app è stata invece univoca: abbiamo presentato Genially, certamente già nota ai più, quindi non per fornire un tutorial, ma per sottolinearne l’ecletticità nella ricchezza dei template e delle diverse tipologie di prodotti che permette di realizzare. A seconda dell’argomento, delle risorse, della tecnica didattica, del livello degli studenti, la scelta dello strumento e del prodotto da realizzare o da far realizzare va pensata con consapevolezza. Il docente competente sa scegliere quale prodotto, con quale app, per quale scopo.

E questa è stata la sfida: i partecipanti, divisi in gruppi, hanno scelto una delle tre tecniche didattiche e hanno selezionato un tipo di prodotto e/o di template da elaborare con Genially per costruire l’oggetto di studio anticipato o da proporre agli studenti per realizzare un compito collaborativo.

E’ stato naturalmente un piccolo assaggio. Il corso EPICT “Flipped Classroom per l’inclusione”, che sta per partire nella sua seconda edizione, permetterà di affrontare e approfondire queste tematiche, entrando nel cuore del Modulo 14 “Progettare e gestire lezioni interattive“: Flipped Classroom per l’Inclusione – Associazione EPICT Italia.

Iscrivetevi e passate parola!

Qui le infografiche presentate nel labinar:

Problem Based Learning: https://view.genial.ly/62b49870b27d29001c955017

Project Based Learnig: https://view.genial.ly/62b4983cb27d29001c954f9e

Debate: https://view.genial.ly/62b497968d5e680015f5721b