Inciampare nella Flipped Classroom

[enlightenedProposta dell'Associazione EPICT   per il weekend del  4-5 Aprile 2020]

In questo periodo in cui la scuola italiana è stata catapultata nella didattica a distanza, una semplice esperienza di integrazione di una video lezione con una piattaforma e-learning ha permesso la piena realizzazione di quel modello metodologico sempre più diffuso e apprezzato ma ancora non fatto proprio da molti docenti del mio Istituto: la flipped classroom!

Le classi coinvolte hanno aderito a questo nuovo approccio metodologico conosciuto come classe capovolta senza in fondo averne la consapevolezza… hanno quindi inciampato nella flipped classroom… un approccio didattico che ha ribaltato il tradizionale ciclo di apprendimento fatto di lezione frontale, studio individuale a casa e verifiche in classe.

In questa fase di emergenza sanitaria docenti e studenti si sono trovati a dover costruire nuovi processi di insegnamento/apprendimento. Gli studenti nel loro studio autonomo hanno dovuto creare, da video lezioni appositamente costruite dai docenti, delle personali mappe concettuali. In questo modo hanno ricavato autonomamente quei contenuti propri che il docente voleva trasmettere. I nuovi contenuti del sapere sapiente didattico sono diventati sapere insegnato arricchito anche da nuove competenze digitali acquisite dovendo poi rielaborare le mappe create con un’app dedicata. Gli studenti sono così diventati artefici del loro stesso processo di apprendimento.

Di fatto si è trattato di un “inciampo nella flipped classroom” non ipotizzata in fase di avvio attività. E così, mentre gli alunni svolgeranno dei compiti autentici a distanza (creazione di mappe concettuali) i docenti, in questa fase di fermo didattico, impareranno ad assegnare attività didattiche digitali significative a casa, e poi - quando si tornerà a scuola - dovranno/potranno aggiungere la seconda parte della flipped, il lavoro insieme in classe…
 
 
Visto il fermo didattico l'Associazione EPICT ha deciso di condividere con tutti i materiali che usuamente riserva all'Area dei soci myEPICT. 
 

di Maria Rosaria Agrello Associazione EPICT Italia - Istituto di Istruzione Superiore Don Milani – Rovereto (TN)

AICA Digital Academy

enlightened Il Nodo Italiano EPICT (presso il DIBRIS Università di Genova) ha attivato una collaborazione con la neonata iniziativa AICA Digital Academy che proporrà formazione certificata per i docenti sia per le Certificazioni ECDL/ICDL sia per le Certificazioni EPICT.
Laptop Emoji Whatsapp U+1F4BB Per l'emergenza del fermo didattico come da Decreto legge del 23 febbraio 2020 e successive comunicazioni, è stato creato un sito - nell'ambito dell'iniziativa Solidarietà Digitale di AGID -  per il supporto ai docenti oggi impegnati nella difficile impresa di continuare la propria attività mentre gli edifici scolastici sono chiusi:
  Spunta Emoji U+2714 una serie di risorse didattiche con relative schede metodologiche per attuare subito una didattica innovativa e coinvolgente a distanza;
  Spunta Emoji U+2714 un helpdesk sempre aperto per la risoluzione di problemi e la condivisione di esperienze.
 
 
Per i soci dell'Associazione EPICT: in myEPICT la sezione Supporto online rimanda da oggi all'Helpdesk del sito dell'AICA Digital Academy

Docenti di Sostegno: 6 passi per la didattica a distanza

[enlightenedProposta dell'Associazione EPICT   per il weekend del  14-15 Marzo 2020]

In questo periodo di fermo didattico, anche gli insegnanti di sostegno sono impegnati a trovare soluzioni per non perdere il contatto con i propri studenti.

Di seguito un piccolo elenco di concetti chiave per fare il punto su cosa serve per costruire una positiva relazione didattica fra docente di sostengno e i suoi studenti ..."a distanza", sulla base dell' esperienza di Stefania Isolabella, facilitatore EPICT,  insegnante di sostegno ed esperto tutor per la formazione a studenti BES anche con il supporto delle tecnologie digitali.

Ecco il file Docenti di Sostegno: 6 passi per la didattica digitale. I punti pi significativi verranno approfnditi e condivisi nei prossimi giorni. L'Associazione EPICT ha deciso di condividere con tutti i materiali che usuamente riserva all'Area dei soci myEPICT. Solitamente i materiali di approfondimento

Due format pronti all'uso per lezioni a distanza

[enlightenedProposta dell'Associazione EPICT   per il weekend del  7-8 Marzo 2020]

Con meno allegria del solito , ecco la proposta del nostro team del Magazine per il weekend forse più preoccupato nella storia della Scuola: una previsione di fermo didattico senza chiara scadenza, ragazzi a casa con una sostanziale criticità: continuare il dialogo educativo più che "didattico". 

In virtù della collaborazione dell'Associazione EPICT Italia con il Progetto Scuola Digitale Liguria finanziato da Regione Liguria e condotto dalla società in house di Regione Liguria, Liguria Digitale, condvidiamo il documento redatto con il fondamentale contributo dei docenti della Community del progetto, molti dei quali Facilitatori EPICT.

Potete trovare qui: http://bit.ly/format-tutorial-lezioni-distanza  due format di lezioni "pronte all'uso" corredate di videotutorial realizzati dai docenti liguri e all'interno del documento, ma anche a questo indirizzo https://www.epubeditor.it/ebook/?static=190543 un ebook complessivo sui punti chiave per organizzare e veicolare lezioni a distanza usando come strumento di condivisione il vostro registro elettronico o il portale e-learning in uso della Scuola. Tutto da personalizzare. L'intento è quello di fornire una cornice che permetta di muoversi con maggiore sicurezza sulla tela della formazione a distanza.

Per i soci dell'Associazione, in myEPICT è pronta la nuova "sfida" tutta centrata sulla formazione a distanza!

Tutti i giorni è una questione di sicurezza!

winkProposta dell'Associazione EPICT   per il weekend del 29 Febbraio - 1 Marzo 2020
 
Il Safer Internet Day è passato ma visti i dati del sondaggio “Osservare Oltre” (svolto dall'Associazione Nazionale Presidi ed eTutorweb) per il Tg3, riportati da varie testate giornalistiche - qui posso citare l'articolo "Adolescenti e Social Network "pubblicato su Repubblica il 9 dicembre 2019 a cura di Anna Maria de Luca - credo che tutti i giorni siano buoni per parlare di sicurezza e privacy. 
 
E' un articolo è molto interessante che offre spunti per dare inizio a percorsi di Cittadinanza digitale con gli studenti: come risponderebbero i miei studenti alle domande del questionario? 
La condivisione, con materiale di approfondimento per i soci dell'Associazione EPICT continua in myEPICT 
 
Per una formazione mirata sul tema eSafety a Scuola, riproponiamo il video introduttivo del Corso EPICT eSafety 
 
 
 
[di Maura Corazzolla, Associazione EPICT Italia - Animatrice digitale per l’Istituto Comprensivo di Taio e membro della commissione “Cittadinanza digitale di rete” nelle valli di Non e di Sole]

 

Coding dai più grandi ai più piccoli alla Biennale di Venezia.

 

Cerchio rosso U+1F534 Proposta dell'Associazione EPICT per il weekend del 22 e 23 Febbraio 2020

Focus del Modulo 12 Epict, il tema del coding a scuola è sempre più “caldo”. Sviluppare il pensiero algoritmico nei ragazzi di una terza Liceo ha una ricaduta importante non solo per la loro formazione. Già da un paio d’anni il Liceo Giorgione, capofila della Rete Epict Veneto, collabora con la Fondazione Biennale di Venezia durante il Carnevale Internazionale dei Ragazzi, quest’anno all’11^ edizione.

Il programma è rivolto ai bambini e ragazzi della Primaria e della Media ed è articolato in: –giornate per le scuole: laboratori Musicali, Espressivo/Corporei, Teatrali, Pratico/Artistici,
Multimediale/Digitali, Scientifici, Tecnici, Tecnologici, Ambientali e Sartoriali – weekend per le famiglie: laboratori Musicali, Espressivo/Corporei, Teatrali, Pratico/Artistici,
Multimediale/Digitali, Scientifici, Tecnici e Tecnologici. Ed è proprio per l’attività legata al digitale che i liceali realizzano una peer education e si trasformano per una settimana in “Magnifici”, gestendo in autonomia tutta la proposta formativa. In questa occasione mettono in gioco le loro capacità organizzative, espressive, relazionali e tecnologiche per catturare l’attenzione e l’entusiasmo dei bambini e far loro imparare le basi del coding con Scratch. Al termine di ogni laboratorio i bambini saranno riusciti a costruire il loro primo videogioco e le maestre avranno sperimentato ciò che si può fare in classe.E’ un primo passo per i più piccoli, e un passo importante per gli studenti più grandi che possono vantare nel loro curriculum vitae una collaborazione così importante come per la Biennale di Venezia.
https://www.carnevale.venezia.it/evento/il-carnevale-internazionale-dei-...

 

Vuoi provare a proporre un'attività con Scratch nella tua classe? Per i soci dell’Associazione, nel Magazine in myEPICT, segue una proposta!

[Giuliana Lo Giudice -  Associazione EPICT Italia]

Cronaca Corsi EPICT... Symbaloo Learning Path?

 
Good news dal Corso EPICT  "Indicazioni nazionali e nuovi scenari: curricolo verticale per la competenza di Data Literacy". Secondo incontro in cui i docenti dopo aver esplorato le modalità di valutazione e archiviazinoe delle fonti trovate in rete, hanno iniziato a pensare alle attività da svolgere con i propri studenti per allenarli alla competenza di ricerca e uso delle fonti di informazione e conocenza presenti in rete. E dai lesson plan realizzati dai docenti uscirà una proposta di curricolo verticale su questa specifica competenza digitale.. aspettiamo i risultati!  Condividiamo qui una delle risorse illustrate dal formatore del corso, Giulio Alluto, facilitatore EPICT e super-docente di area scientifica innamorato del potere delle tecnologie digitali: in molti conoscono Symbaloo, ma in quanti conoscono l'ambiente Symbaloo Learning Path? cheeky
 

Inizia il corso Sfide Pedagogiche!

 [Cerchio rosso U+1F534 Proposta dell'Associazione EPICT   per il  weekend dell'8 e 9 Febbraio 2020]

I primi corsisti del corso "Sfide Pedagogiche, nuovi soci dell'associazione EPICT, iniziano il loro "corpo a  corpo" con le tecnologie digitali a Scuola

La prima sfida: COME ARRICCHIRE IL LIBRO DI TESTO

Come rendere i libri di testo tradizionale più ricco e interessante integrandolo a risorse digitali in rete? La Sida propone due scenari: uno più tradizionale è in cui il docente a usare le risorse digitali in rete per arricchire la presentazione dei contenuti del libro di testo, uno più dinamico in cui sono gli studenti a creare un nuovo contenuto digitale integrando libro e Internt. I "concorreti" hanno a disposizione tutte le risorse necessarie per iniziare a progettare la loro lezione con contenuti presi dal libro di testo e dalla rete.

Ad esempio, le micro-lezioni dei più noti personaggi dello spettacolo diventati per la Scuola dei BIGnomi, strano essere sienziente incrocio fra una Star dal nome famoso, uno gnomo corto come il suo intervento, un "BIgnami" vivente... ready, set, go!

[Angela Maria Sugliano - Associazione EPICT Italia]

 

Corso e Certificazione internazionale EPICT eSafety

Da oggi sulla piattaforma SOFIA  (ID 41416) il corso: "A scuola con le tecnologie digitali in sicurezza: Certificazione EPICT e-safety".

Un corso online organizzato dall'Associazione EPICT in collaborazione con il Liceo Giorgione di Castelfranco Veneto (TV). Formatori dell'Associazione EPICT certificati dal DIBRIS Università di Genova, materiali didattici e metodo validati dal Consorzio Europeo EPICT in coerenza con la certificazione eSafety Expertise nel Regno Unito.
 
Un percorso formativo che guida i docenti a sviluppare una solida cultura della sicurezza digitale a Scuola: per ogni situazione didattica si individuano i pericoli, i rischi, le azioni per prevenire le criticità, gesitre le emergenze, ricomporre le situazioni per tornare alla "quiete". 
 
Al termine del corso, si svolge colloquio per la certificazione europea EPICT esafety rilasciata dal DIBRIS (Dipartimento di Informatica Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi) dell'Università di Genova, sede in Italia del Consorzio Europeo EPICT [SCOPRI DI PIÙ]

Safer Internet Day 2020: questioni di profilazione

 
 Cerchio rosso U+1F534 Proposta dell'Associazione EPICT   per il  weekend dell'8 e 9 Febbraio 2020]
Per il Safer Internet Day 2020, proponiamo alcune risorse per focalizzare l’attenzione sul tema della profilazione a cui diamo il consenso quando “firmiamo il contratto” per l’utilizzo di un Social Network. 

 
E’ una cosa importante su cui riflettere a Scuola perché “dentro a Internet” per firmare il contratto che ci legherà a un Social Network è sufficiente avere 14 anni (in base al Decreto n.101/18 del 10 agosto 2018), mentre sappiamo che  ““fuori da Internet” per firmare contratti è necessario avere 18 anni, o minimo 16 per alcuni casi.
Fra gli elementi del contratto c’è soprattutto l’autorizzazione alla profilazione dei nostri dati cioè l’autorizzazione  alla rilevazione dei nostri dati personali che verranno analizzati, suddivisi in categorie in base alle preferenze, alle abitudini e ai gusti per poi essere utilizzati in prima battuta per inviarci comunicazioni pubblicitarie e prodotti “su misura”. Agli studenti che a soli 14 anni diventano in Internet “grandi” e con la possibilità di firmare contratti, si potrebbe proporre di approfondire il concetto di profilazione con le seguenti risorse:
Per il SID 2020, il MIUR ha inviato alle Scuole la circolare “Safer Internet Day” dove sono indicate le iniziative nazionali: lo streaming della diretta da Napoli per l’evento organizzato dal ministero, le indicazioni per attività mirate nelle Scuole sotto l’egida di Generazioni Connesse
Come diffondere in classe la cultura della protezione dei dati e promuovere la privacy? Per i soci dell’associazione, nel Magazine in myEPICT, segue una proposta di attività per sensibilizzare gli studenti sul tema della cessione dei propri dati in rete.
 
[Angela Maria Sugliano - Associazione EPICT Italia, Alice Saracchi, PhD Students in DH Università di Genova]

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina