Storia

Lesson plan Modulo A [Iprase-I-2017]

TITOLO - Visita al museo della scienza e della tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano

Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività.

L'attività rientra nella programmazione annuale di tecnologia, e presenta l'opportunità di lavorare in parallelo con altre materie come scienze, geografia, storia, lettere. Al termine i ragazzi, suddivisi in gruppi, dovranno produrre un elaborato multimediale di presentazione delle conoscenze acquisite. Gli verrà inoltre richiesta un'attività di problem solving, in cui dovranno gestire autonomamente l'organizzazione di un viaggio.

Si ipotizza di lavorare con una classe seconda costituita da 25 ragazzi, tra cui 2 Dsa un ragazzo con ritardo intellettivo lieve e uno studente straniero neoimmigrato con PDP (Bes, area dello svantaggio).

La classe  si recherà nel mese di maggio in visita di istruzione al museo
della scienza e della tecnologia di Milano. La visita sarà anche occasione per un'esperienza di realtà simulata (la classe parteciperà alla simulazione di volo in
elicottero, offerta dal museo).

Nel museo sono presenti diverse sezioni: quella dedicata ai diversi mezzi di trasporto sarà oggetto di approfondimento. Per preparare gli
alunni alla visita si propone un webquest così articolato: gruppo 1: il volo;  gruppo 2: la navigazione;  gruppo 3: la ferrovia; gruppo 4: notizie storico-artistiche sulla città e sui più importanti monumenti.

Il lavoro delle docenti consisterà nel predisporre  risorse
internet di partenza, al fine di orientare ciascun gruppo nella ricerca e verificarne i progressi.

I gruppi  elaboreranno  una propria presentazione, utilizzando i più comuni strumenti (powerpoint, powtoon, prezi, ecc,; per le risorse video: camstudio, screecast-O-matic, ecc.; per le mappe concettuali: vue, cmap, freemind ecc.).  Tali presentazioni saranno condivise con il resto della classe prima della visita, allo scopo di sollecitare la motivazione e la partecipazione attiva degli studenti, nonché di contestualizzare la visita stessa all'interno delle attività didattiche svolte dalla classe.

Autore (i): 
Gruppo 3prof.0
Tiziana De Iaco
Caterina Dellacà
Viviana Fabbri

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
tablet
LIM
Google drive
Symbaloo

Context:

Lesson plan Modulo A [Iprase-I-2017]

TITOLO - In viaggio per il mondo

Il docente valuta di affrontare le tematiche geografiche con un approccio di cooperative–learning (si presuppone l'utilizzo di Class-room) che permetterà con l'utilizzazione delle tecnologie informatiche, di ottenere un maggior coinvolgimento e consapevolezza da parte degli alunni. Il gruppo classe, di 20 alunni, (calibrato sulla classe in cui presta servizio attualmente la professoressa Gallino) sarà diviso in 5 gruppi formati da 4 alunni ciascuno, durante l'ora di geografia verrà attribuito a tutti il compito di reperire informazioni relative all’aspetto fisico, politico, culturale di uno stato relativamente ad un continente preso in esame e cioè l'Asia. Nei manuali sulla Geografia Mondiale, infatti, è comune che siano affrontati dettagliatamente soltanto pochissimi Stati mentre per gli altri è presente solo una descrizione sommaria. Gli stati saranno scelti dagli stessi alunni da un elenco predisposto dal docente. In ogni gruppo viene individuato un responsabile del lavoro che avrà maggiori competenze in ambito informatico, mentre ad ogni altro elemento viene assegnato un compito specifico di ricerca. Ogni gruppo archivierà su Drive (che diventerà così il centro nevralgico del lavoro di ricerca) l'elenco dei siti prescelti ,i materiali elaborati e le griglie di valutazione Al termine di questa operazione, tutti i componenti del gruppo dovranno inviare il proprio materiale al responsabile, che avrà il compito di ricomporre tutte le informazioni in una presentazione ben organizzata, sia dal punto di vista didattico che informatico, alla Lim. In questo elaborato verrà presa in esame la sola attività diretta alle strategie utilizzate per raccogliere informazioni e dati d’uso Internet e i criteri 

 

Autore (i): 
Gruppo ERMES
Arcidiacono
D’Ambrosio
Gallino
Mignani

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
Mozilla Firefox
Google Chrome
Google Apps
Power point
pc
LIM

Context:

Lesson plan Modulo A [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - Prohibition in the u.s.a.

La presente UDL sviluppa un percorso CLIL in Storia. L’argomento è il Proibizionismo negli Stati Uniti.

Si articola nel modo seguente: la riflessione sugli aspetti economici (attraverso tabelle e grafici), sugli aspetti culturali (musica, letteratura e cinema), sociali e politici. Gli studenti lavoreranno in modo individuale, a coppia e in gruppo. La conoscenza del periodo storico avviene per mezzo dell’approfondimento di due biografie: Charlie Chaplin e Al Capone.

(fase information literacy)

L’attività infatti prevede la partecipazione attiva degli studenti che diventano così costruttori delle proprie conoscenze. In senso metacognitivo  

Autore (i): 
Enrico De Rosa

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
Symbaloo
Crocodoc
Google Drive
Moodle
Kahoot
Padlet
Lucidpress
Power point

Destinatari:

Lesson plan Modulo A [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - Bloggando Vienna

Gli studenti parteciperanno ad una settimana linguistica a Vienna.

Nei mesi prima della partenza, gli insegnanti, in un’ottica multidisciplinare, proporranno delle attività in preparazione al viaggio, al fine di simulare la promozione di un turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale (utilizzando i sistemi informatici, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi).

Il prodotto finale sarà un blog realizzato dagli studenti con informazioni storico-culturali e curiosità sulla capitale austriaca.

Il blog sarà corredato con immagini e video realizzati dagli studenti in loco e inoltre sarà possibile scaricare dallo stesso delle mini-guide sulla città e dei file audio in modo che dei potenziali turisti possano leggere e/o ascoltare una descrizione dei monumenti mentre visitano tali attrazioni turistiche.

 

Autore (i): 
Mauro Avi
Vincenzo Dattola
Letizia Giliberto
Maria Concetta Malerba
Marco Parisi

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
pc
Power Point
Google drive
Google Classroom
MS Office
Youtube
Movie Maker
Hot potatoes
Text to speech
Ivona

Context:

Destinatari:

Lesson plan Modulo 16 [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - ApPT(rentino)!La scuola del nuovo millennio cerca di coinvolgere il più possibile

gli studenti nel processo di apprendimento, rendendoli e facendoli
sentire protagonisti e artefici del proprio percorso scolastico e di
vita. In quest’ottica, le nuove tecnologie costituiscono una
incredibile risorsa non solo dal punto di vista delle idee del e per
l’insegnante per proporre contenuti “vecchi” ma attraverso una
didattica innovativa, ma anche e soprattutto per lo studente che è
chiamato a mettersi in gioco per arricchire le proprie conoscenze e
competenze ma anche per condividere con gli altri questo
percorso che dovrà essere spendibile poi nel mondo del lavoro.
Ad esempio, secondo i dettami del Costruttivismo e di un
apprendimento situato, gli studenti possono, tramite il tablet, fare
propri gli stimoli provenienti dall’ambiente esterno (prendere
appunti, fare foto etc) e condividerli con i compagni per
rielaborarli, magari in modo creativo, attraverso una o più app.
Proprio queste ultime sono state protagoniste della “Smart City
Week”, tenutasi a Trento in settembre, palcoscenico di progetti nei
quali la scuola ha incontrato le nuove tecnologie e il mondo del
lavoro.
Quest’ultimo è tenuto in grande considerazione anche dai commi
33 e 43 della Legge 107/2015 (La Buona Scuola) che introducono
nel mondo della scuola attività di alternanza scuola-lavoro atte ad
arricchire il curriculum degli studenti ma anche e soprattutto a
dare loro esempi concreti di come le conoscenze e le competenze
acquisite a scuola potranno aiutarli dal punto di vista pratico
quando entreranno nel mondo del lavoro. Nello specifico, questo
LP si rivolge ad una classe quinta di liceo scientifico e si basa su
un progetto che vede coinvolta l’APT, ente che promuove e
valorizza il territorio nelle sue molteplici sfaccettature. La sfida
proposta agli studenti vuole incoraggiarli ad approfondire aspetti
letterari, storici e geografici legati alla Grande Guerra nella nostra regione e a produrre materiale adatto per essere inserito nella App

dell’APT e sulla pagina Facebook della scuola.
Le attività progettate per il presente LP mirano all’interiorizzazione
dei contenuti tramite la rielaborazione individuale e di gruppo da
parte degli studenti e si inseriscono a livello pluridisciplinare nel
curricolo di studi del 5° anno di liceo riferendosi ad un nucleo
tematico fondamentale quale il Novecento e, in particolare, la
prima guerra mondiale. La trattazione accurata e
l’approfondimento di tale argomento rivestono inoltre
un’importanza fondamentale in previsione dell’Esame di Stato
(esame scritto, eventuale inserimento in tesina ed esame orale).
Vengono quindi coinvolte in un’ottica trasversale soprattutto le
materie umanistiche quali storia, italiano e LS, dal momento che
nel triennio dei licei si studiano anche la storia e la letteratura dei
paesi di lingua inglese. In conformità al livello linguistico di uscita
auspicato per una classe 5a liceo scientifico a livello nazionale e
provinciale, le attività progettate per la LS si collocano a livello
B2-upper intermediate del CEFR.

 

Autore (i): 
Gruppo I Rinascimentali
Cristina Cassese
Mattea Eccher
Anna Fioravanti
Ilaria Sartor

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
pc
tablet
smartphone
APT Google Drive
APT Trentino
Poll Maker
Cardboard Camera
VideoShow
QR Code Generator
Facebook

Context:

Destinatari:

Lesson plan Modulo 16 [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - GALILEO GALILEI
 

Il  prodotto finale prevede un confronto attivo e responsabile fra discenti e docenti finalizzato alla creazione di una presentazione con l’uso della LIM. L'uso dei tablet e delle app permette approfondimenti nelle singole discipline: lo strumento tecnologico diventa un mezzo per cercare risposte alle domande, inoltre l’interazione personale facilita la riflessione. L’uso della tecnologia agevola la crescita umana e professionale degli studenti per acquisire le competenze proprie della cittadinanza digitale. 

 

Autore (i): 
Gruppo CastelAlto
Daniela Valenti
Enrico De Rosa
Svaldi Alessia

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
Smart Notebook versione 10.6.96.0
OneNote
Google Drive
Dropbox

Context:

Lesson plan Modulo 7 [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - Alla scoperta di Vienna

L’attività prevede tre fasi:
1. Lezioni su Vienna e documentazione Nel mese di febbraio in compresenza i docenti di tedesco e storia dell’arte, storia e spagnolo, i
geografia tratteranno con gli studenti Vienna, successivamente questi ultimi si documenteranno sulla città. I docenti suddivideranno quindi gli studenti
in gruppi di 5 e ad ogni gruppo verranno assegnati degli argomenti. Gli studenti dovranno documentarsi sulla storia e la geografia di Vienna, sui monumenti e
sui musei principali della città. Si documenteranno sui siti in lingua tedesca, italiana, inglese e spagnola sugli argomenti assegnati saranno scritti in lingua
italiana.

2. Soggiorno a Vienna
A Marzo, durante il soggiorno nella capitale austriaca, saranno gli stessi studenti a fare da guida ai propri compagni e a quelli di un’altra classe parallela. Ogni
gruppo darà ai propri colleghi informazioni sui monumenti/sui musei assegnati. Inoltre gli studenti scatteranno fotografie, raccoglieranno materiali informativi e nei musei si soffermeranno su particolari opere d’arte/oggetti lavoro che costituiranno la base per il lavoro successivo al ritorno da Vienna 
3. Integrazione/approfondimento dei testi e
realizzazione e-book. 
Dopo il viaggio a Vienna, gli studenti riprenderanno i testi che avevano realizzato prima della partenza e li integreranno con le informazioni acquisite durante il loro viaggi, unitamente alle foto scattate in loco. I testi redatti in italiano verranno poi tradotti nelle altre lingue studiate: tedesco, inglese e spagnolo, ma evitando di produrre delle mere traduzioni letterali.
4. Re
alizzazione di una guida turistica in formato e book 

Gli studenti, con i materiali prodotti, verranno guidati a realizzare una guida turistica su Vienna in italiano, tedesco, inglese e spagnolo.

Prodotto finale: realizzazione di un e-book

 

Autore (i): 
Mauro Avi
Vincenzo Dattola
Letizia Giliberto
Maria Concetta Malerba
Marco Parisi

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
Google drive
MS Office
Gimp
Adobe Acrobat Reader
Ivona
Speechnotes
Movie Maker
Gimp
Scribus
Calibre

Context:

Destinatari:

Lesson plan Modulo 7 [Custom-Iprase 2016/17]

TITOLO - Rovereto città della seta nei secoli XVIII - XIX 
Il LP propone come oggetto di apprendimento la costruzione di un ebook alla quale gli alunni partecipano attivamente sia nella ricerca dei materiali che nell’impaginazione: per questo sono registrati in www.epubeditor.it. Il lavoro è interdisciplinare e, visto che la classe fa parte del corso ad indirizzo turistico, vengono messi in rilievo aspetti storico geografici, artistici, religiosi ed è redatto in parte italiano e in parte in inglese. La tipologia di valutazione cambia in rapporto al lavoro proposto dal docente:  formativa, basata sull’analisi di testi, sulla capacità di utilizzo di una griglia, sulla produzione di un articolo e sull’esposizione orale del lavoro effettuato. La varietà delle valutazioni è un aspetto positivo nell’ottica della valorizzazione dell’alunno e della sua specifica tipologia di intelligenza. Il LP non prevede ore di compresenza.

Autore (i): 
Gruppo CastelAlto
Daniela Valenti
Enrico De Rosa
Svaldi Alessia

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
epubeditor
LIM
smartphone
fotocamera

Context:

Lesson plan Modulo 1-10 [BES IPASE 2106/17]

TITOLO - L’assedio della città di Cartagine

L’attività che proponiamo, partendo da un testo storico, nello specifico, l’assedio da parte dell’esercito romano della città di Cartagine, è volta a rendere più comprensibile, da parte di tutti gli studenti, la lezione con l’uso di immagini esplicative. La semplificazione del testo con l’uso di immagini, mappe e il glossario illustrato vengono realizzati dagli studenti suddivisi in  gruppi, quindi con la strategia del cooperative learning. Viene quindi implementata la risorsa “altri” con gruppi cooperativi che lavorano per produrre materiali facilitati (questo lavoro non è vantaggioso solo per i ragazzi con bes, ma per gli studenti tutti che acquistano così maggior consapevolezza di quanto studiato).

In una seconda fase i ragazzi, sempre suddivisi in gruppi, realizzano concretamente, nel laboratorio tecnologico, una delle macchine utilizzate in ambito militare e creano un testo esplicativo (con l’uso di immagini) per spiegare attraverso un’illustrazione sintetica  come funzionava concretamente la macchina da loro costruita. L’argomento è adatto per realizzare un progetto interdisciplinare che dia concretezza e quindi motivi gli studenti che seguono l’indirizzo tecnologico, questo consentirà ai ragazzi di affrontare lo studio della storia da un punto di vista a loro più consono. Inoltre, la maggiore motivazione data dall’uso di immagini significative e dalla costruzione concreta della macchina, oltre a rendere più semplice l’integrazione del ragazzo con disabilità cognitiva, consente un apprendimento significativo.

DATA DI CREAZIONE: 
Mercoledì, Marzo 1, 2017
Autore (i): 
Gruppo EpiCurie
Marina Stenghel
Sebastiano Libri
Gianluca Centola
Marzia Polla
Argomento (parole chiave): 
Battaglia
romani
catapulta

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
MS Office
tablet
fotocamera
coggle

Lesson plan Modulo B-10 [BES IPASE 2106/17]

TITOLO - WHO WERE THE SUFFRAGETTES ?
Questo lesson plan è stato preparato per studenti che affrontano l’Esame di Stato conclusivo delle SSSG con particolare attenzione ai ragazzi certificati ai sensi della legge 104/92.

La normativa prevede che, durante il quinto anno, vengano svolte 35 ore in modalità CLIL: oltre alle difficoltà specifiche della disciplina, quindi, i discenti affronteranno un lessico specialistico in lingua straniera.

Il programma curricolare di storia del 5 anno si concentra in particolare sul XX secolo e sui cambiamenti che ha introdotto a livello mondiale nella ridefinizione dei confini di potere e del ruolo di determinate classi o categorie di soggetti a livello sociale. L’attività da noi progettata si inserisce dunque nelle lezioni di storia in modalità CLIL e tratta un argomento di grande attualità: il suffragio femminile.

La consegna di materiale in formato elettronico rende più accessibile agli studenti l’argomento  trattato e facilita la fruizione dei contenuti da parte di studenti con BES. Materiali digitali anche interattivi  permettono di visualizzare e concretizzare i concetti spiegati attraverso le parole. Questi materiali facilitati progettati dal docente possono favorire il processo di apprendimento degli studenti.

Abbiamo elaborato un lesson plan che è tutto volto ad agevolare gli studenti con DSA.

Nella prima fase è stato utilizzato ePub editor, che permette l’utilizzo del supporto didattico digitale, con type adatto agli studenti con DSA, al fine di ovviare a problemi di scrittura o di lettura difficoltosa a causa di una grafia meno chiara rispetto ad Arial 12.

Il quiz interattivo è stato il secondo espediente scelto proprio per permettere una partecipazione collegiale, di fronta al quale anche il ragazzo con DSA non si troverà messo in difficoltà poiché non è chiamato a scrivere. Non viene considerato per lui il tempo di esecuzione, al fine di agevolare uno svolgimento dell’attività quanto più positivo e rilassato.

L’esercizio drag&drop interattivo con HotPotatoes è finalizzato al coinvolgimento del discente poiché utilizza un supporto stimolante, non è costretto a scrivere velocemente, ma è portato a imparare divertendosi e sentendosi esattamente capace come gli altri: non viene infatti toccata alcuna sfera nella quale egli possa sentirsi “meno valido” dei compagni.

Si è poi deciso di utilizzare le flash-card per fissare i contenuti e i nuovi vocaboli (Quizlet) poiché tramite questa metodologia è possibile agevolare un’intelligenza di tipo visivo e stimolare una partecipazione attiva che, ancora una volta, surclassa quelli che possono essere le difficoltà più comuni di un discente con DSA.

Infine, per rendere assolutamente più serena la partecipazione a tutte queste attività, è stata prevista un’infografica informativa con Piktochart come supporto alla lezione frontale del docente. Questo espediente agevola non solo lo studente con DSA, andando a sviluppare tutti i tipi di intelligenze, in modo da raggiungere una comprensione globale ed attiva, ma anche il resto della classe: vengono, infatti, in questo modo eluse le difficoltà individuali in un clima assolutamente conglobante e convergente.

Nel corso del nostro lesson plan è stata proposta un’attività di coppia. Le coppie vengono formate secondo la volontà del docente, che cercherà di accostare discenti tra loro complementari, affinché le loro difficoltà personali possano trovare risoluzione attraverso il confronto tra pari. La peer education,infatti, ha l’incredibile vantaggio di permettere allo studente di trovare una sua dimensione, di ritagliare il suo spazietto di sicurezza, nel quale può sentirsi inattaccabile e pertanto accrescere mediante esso la propria sicurezza personale. La formazione delle coppie è lasciata al docente anche perché ciò consente un’ulteriore spinta alla socializzazione che trascenda quelle “coppie storiche” all’interno della classe, spesso fonte di attrito, sostituendole invece con un relazionarsi più duttile, dinamico, e quindi costruttivo. Infine, in un contesto di peer-to-peer tutoring e peer-to-peer teaching anche le eccellenze, le quali tendono ad essere spesso “trascurate” dal docente nelle classi più numerose, riescono ad essere valorizzate e utilizzate come preziose risorse umane all’interno della classe.

Ogni passaggio del nostro lesson plan, quindi, è volto ad un’inclusione assoluta di tutti i discenti, affinché l’esperienza possa essere vissuta come lavoro che unisce e fortifica e che permettere al singolo di sviluppare una self assurance che certamente è una competenza trasversale fondamentale per la formazione del suo ego e della sua personalità.

DATA DI CREAZIONE: 
Martedì, Dicembre 20, 2016
Autore (i): 
Gruppo Silver&Gold
Eccher Mattea
Fioravanti Clara
Gruber Evelin
Natale Cecilia
Segnana Claudia
Argomento (parole chiave): 
Modulo CLIL sul diritto di voto alle don
suffragiste
suffragette
right to vote

Modulo EPICT - Da compilare SOLO per le risorse "Lesson Plan":

Tipologia della risorsa (per la risorsa Lesson Plan scegliere "Lesson Plan EPICT"):

Lingua:

Software Utilizzato: 
ePubEditor
Kahoot
Piktochart
Quizlet
Hotpotatoes
timeline
tablet
pc
stampante
LIM

Context:

Destinatari:

Pagine

Abbonamento a Storia