Dal Labinar sulla Flipped di mercoledì 29 giugno

Grande partecipazione al Labinar di mercoledì sera, 29 giugno, “Flipped Classroom: le app per gestire il Problem Based Learning, il Project Based Learning, il Debate”, aperto anche ai non soci.

Dopo una brevissima sintesi sul principi fondamentali della didattica capovolta, ci siamo concentrati su tre tecniche didattiche piuttosto diffuse, ma su cui ogni tanto è utile fare il punto: il Problem BL, il Project BL, il Debate.

La scelta dell’app è stata invece univoca: abbiamo presentato Genially, certamente già nota ai più, quindi non per fornire un tutorial, ma per sottolinearne l’ecletticità nella ricchezza dei template e delle diverse tipologie di prodotti che permette di realizzare. A seconda dell’argomento, delle risorse, della tecnica didattica, del livello degli studenti, la scelta dello strumento e del prodotto da realizzare o da far realizzare va pensata con consapevolezza. Il docente competente sa scegliere quale prodotto, con quale app, per quale scopo.

E questa è stata la sfida: i partecipanti, divisi in gruppi, hanno scelto una delle tre tecniche didattiche e hanno selezionato un tipo di prodotto e/o di template da elaborare con Genially per costruire l’oggetto di studio anticipato o da proporre agli studenti per realizzare un compito collaborativo.

E’ stato naturalmente un piccolo assaggio. Il corso EPICT “Flipped Classroom per l’inclusione”, che sta per partire nella sua seconda edizione, permetterà di affrontare e approfondire queste tematiche, entrando nel cuore del Modulo 14 “Progettare e gestire lezioni interattive“: Flipped Classroom per l’Inclusione – Associazione EPICT Italia.

Iscrivetevi e passate parola!

Qui le infografiche presentate nel labinar:

Problem Based Learning: https://view.genial.ly/62b49870b27d29001c955017

Project Based Learnig: https://view.genial.ly/62b4983cb27d29001c954f9e

Debate: https://view.genial.ly/62b497968d5e680015f5721b

Labinar 29 giugno 2022 – Le app per la Flipped Classroom

Il 29 giugno 2022 l’Associazione EPICT Italia organizza il labinar mensile su un tema che tutti di nome conoscono, ma che ha ancora bisogno di approfondimenti e sviluppo di competenze pratiche. Con il Labinar “Flipped Classroom: le app per gestire il problem based learning, il project based learning, il debate“, la relatrice Claudia Incerti, insegnante e Facilitatrice EPICT, ci accompagna a fare il punto sulla nostra capacità di gestire lezioni interattive (secondo il syllabus del Modulo 14 della Certificazione EPICT). Claudia ci guida a riprendere in mano tre metodologie didattiche che rendono le lezioni attive, inclusive e partecipate: il problem based learning, il project based learning (ma non sono la stessa cosa? …no….), il debate. 

Il tutto con lo stile della Flipped Classroom vero paradigma della modalità didattica basata sulla partecipazione attiva degli studenti in classe. Per questo Claudia ci manderà in anticipo del materiale da consultare, e durante l’incontro riprenderà alcune parti, ma soprattutto ci farà agire. Dato un insieme di app che prima avrà illustrato ci chiederà: quale proporreste ai vostri studenti (o usereste voi!) per gestire una attività di apprendimento basata sul problem based learning, o sul  project based learning, o sul debate? E come la usereste? 

La sfida è aperta! Ai partecipanti viene inviato un materiale prima dell’incontro, in vero stile flipped. MODULO DI ISCRIZIONE

Labinar “Progettare Slide per la didattica”

Il 23 Maggio si è tenuto il Labinar mensile dell’Associazione EPICT Italia dal titolo “Progettare Slide per la didattica”. Giorgia Sanna, formatrice e facilitatrice EPICT, ha coinvolto la Community con proposte e suggerimenti creando un ambiente stimolante e ricco di confronti interessanti. Il Labinar si è concentrato su alcune buone pratiche per la creazione di presentazioni efficaci e sugli errori che abitualmente si compiono, è stato un momento di arricchimento da cui abbiamo tutti tratto il massimo vantaggio.

Si è parlato su come realizzare un’Analisi per rilevare i bisogni e gli obiettivi formativi che deve raggiungere la presentazione, sulla fase di Sviluppo e di Design e infine sul momento di Valutazione.

Ci siamo salutati con la consapevolezza che “l’immagine, anche astratta, è più potente della parola scritta“; siamo nel pieno delle competenze digitali richieste da DigCompEdu: un insegnante capace di trasmettere e condividere il sapere attraverso nuovi linguaggi di comunicazione.

Le slide sono a disposizione dei membri della nostra Community, unisciti a noi!

L’Associazione EPICT a Didacta 2022

Alla quinta edizione di Fiera Didacta Italia, un appuntamento fondamentale per parlare di innovazione e mondo della scuola, sarà presente anche l’Associazione EPICT grazie alla sua collaborazione con il progetto Scuola Digitale Liguria che è stato invitato dal MIUR a condividere L’Azione STEAM-UP, le STEAM per le ragazze, una vera e propria azione formativa utile per supportare il processo di creazione di abilità e immaginario sul tema della tecnologia per le ragazze.

Appuntamento il 21 Maggio, tutte le informazioni si trovano qui > https://www.scuoladigitaleliguria.it/news-eventi/news/325-save-the-date-scuola-digitale-liguria-a-didacta-2022.html

Corso Coding e Realtà immersiva

Sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione del corso  “Coding e realtà immersiva, che partirà il 16 Maggio.

Un corso che introduce all’uso pedagogico delle tecnologie per la Realtà immersiva a scuola creando esperienze aumentate e virtuali anche grazie al Coding. Si useranno app come CospacesEDU e Metaverse, ambienti di creazione semplici ma molto efficaci, che usati in ambito didattico hanno il fine di incrementare il coinvolgimento emotivo degli studenti e i risultati di apprendimento

Per iscriversi: http://assoepict.it/corsi/coding-e-realta-immersiva/

Valutazione nella primaria

Le nostre formatrici Angela Sugliano e Francesca Craviotto stanno curando la docenza per un corso organizzato e gestito dall’Associazione EPICT e Skill Online, collaborazione sostenuta da Lisa Marmorato nostra storica facilitatrice e amica!

Il tema è quello sfidante della valutazione nella scuola primaria: come armonizzare i Curricoli verticali di Istituto, i documenti di valutazione, il registro e… il processo di formazione e valutazione che tutti i giorni si svolge nelle classi (osservazioni, rubriche, giudizi,…)?

Sono partite illustrando il processo di valutazione, come descritto nel Manuale del Modulo H della Certificazione EPICT: dalla definizione dell’obiettivo, all’ideazione del compito adeguato all’ordine di scuola, per arrivare alla consegna da fornire agli alunni, da cui deriverà naturalmente la rubrica.
Successivamente si sono soffermate sulla terminologia: valutazione diagnostica, formativa, sommativa… e su tutti gli “oggetti” e “strumenti di valutazione”. Questo momento è stato molto utile per “allinearsi” con i docenti per orientarsi nelle tante proposte e “parole” che girano intorno all’argomento VALUTAZIONE.
Al termine del corso si soffermeranno a considerare per la singola scuola gli obiettivi (così come definiti dal documento di valutazione) e quindi chiederanno ai partecipanti di scrivere la consegna – con relativa rubrica di valutazione – relativa a un compito ideato per raggiungere quell’obiettivo.
Un super lavoro corale che ad oggi sta portando a chiarire il processo, complesso e semplice al tempo stesso quando si sono individuati senza tante difficoltà i passi fondamentali.

Per gli interessati: le formatrici sono aperte a ripetere l’esperienza con chi vorrà lanciarsi in questa nuova avventura…

@soci – Labinar EPICT “Presentazioni aumentate”

Il labinar dell’Associazione EPICT di marzo è dedicato alle presentazioni aumentate. Il 24 Marzo alle ore 21 Federica Tamburini ci illustrerà come “aumentare” il livello di coinvolgimento di una presentazione! L’iniziativa è aperta e gratuita per tutti i soci e per chi ha frequentato o sta frequentando quest’anno un corso dell’Associazione.

Tutti noi usiamo frequentemente le presentazioni, sia nella nostra didattica sia nelle attività formative che magari ci troviamo a fare ai nostri colleghi. Ma… avete mai pensato di renderle “aumentate”? Grazie a semplici tools online, è possibile infatti inserire anche marcatori e/o qrcode che le possano rendere più interattive ed accattivanti. Immaginate che bello far fare una ricerca ai nostri ragazzi che possa poi prendere vita sullo schermo! Nel labinar avremo modo di vedere qualche esempio di questo tipo di presentazioni e di confrontarci anche sull’uso creativo di questo strumento.

Se sei interessato all’argomento, il 21 Aprile inizierà il Corso ” Creare contenuti didattici con la realtà aumentata” > http://assoepict.it/corsi/creare-contenuti-didattici-con-la-realta-aumentata/

Labinar EPICT: Creare video a scuola

Il 23 Febbraio si è tenuto il Labinar mensile dell’Associazione EPICT Italia dal titolo  “Creare video a scuola”Amiclare Corradetti – docente di Geografia e animatori digitale presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Don Milani” di Rovereto, e facilitatore EPICT – ha condiviso con noi la sua esperienza: dalla progettazione all’uso di un’aula attrezzata scolastica per creare video.

L’idea è quella di avere un laboratorio televisivo fisso che consenta, sia ai docenti che agli studenti, un immediato accesso alla produzione di contenuti didattici audiovisivi accattivanti e professionali, associandolo alla straordinaria versatilità di applicativi come iMovie di Apple.

Ringraziamo di cuore Amiclare che ci ha mostrato come soluzioni tecnologiche, come quella presentata, possano aiutare a migliorare il quotidiano nelle scuole, e possano essere utili per elaborare e trasmettere qualsiasi informazione in modo immediato, efficiente e coinvolgente per gli studenti. 

Al prossimo Labinar!

Inizia la seconda edizione del corso “Il Libro digitale”

Sono aperte le iscizioni per la seconda edizione del corso  “Il Libro digitale”, che partirà il 17 Marzo. Sarà un momento di formazione e aggiornamento per gli  insegnanti che hanno il desiderio di acquisire competenze nella realizzazione di prodotti multimediali e nella promozione della lettura digitale.

Il corso prevede attività laboratoriali per l’ideazione e lo sviluppo di e-book in classe: partendo da metodologie innovative utili per la progettazione dei contenuti e da riflessioni sugli strumenti digitali da usare, Michela Chiappini e Irene Vivarelli – formatrici del corso – supporteranno i corsisti ad utilizzare specifiche app per realizzare testi, audio, video e immagini per costruire il loro libro digitale. 

La nostra Associazione propone un’ampia scelta di corsi operativi e pratici utili per supportare gli insegnanti ad aggiornarsi con entusiasmo ad un uso pedagogico delle tecnologie digitali, per vedere il catalogo: