Scuola secondaria di I° grado

L’ Energia Solare

Abstract: 

L’attività è destinata alla Scuola Secondaria di Primo Grado, in particolare ad una classe III. L’argomento, l’energia solare quale esempio di energia  rinnovabile, con i suoi vantaggi e svantaggi, rientra nell’ambito del curricolo verticale dell’area scientifico-tecnologica con un legame profondo anche con l’ambito di Italiano, Storia_e Geografia. L’attività verrà svolta proponendo agli alunni un percorso di ricerca  sul WEB pianificato in fasi successive ed illustrato con la LIM, in maniera sincrona allo stato di avanzamento della classe, in modo da  consentire agli stessi di acquisire abilità ad orientarsi nella quantità di informazioni e di valutarne criticamente l’attendibilità. Al termine sarà realizzato  quale prodotto finito una presentazione su padlet, quale sintesi ed elaborazione del processo di ricerca, con citazione delle fonti web utilizzate. L’argomento  contribuisce a  diffondere la consapevolezza alcuni grandi problemi dell’attuale condizione umana: la crisi energetica,  la distribuzione ineguale delle risorse e il degrado ambientale. Questi i traguardi per le competenze:

-La competenza in campo scientifico si riferisce alla capacità e alla disponibilità a usare l’insieme delle conoscenze e delle metodologie possedute per spiegare il mondo che ci circonda sapendo identificare le problematiche e traendo le conclusioni che siano basate su fatti comprovati .L’alunno diventa  consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse, nonché dell’ineguaglianza dell’accesso a esse, e adotta modi di vita ecologicamente responsabili

-La competenza in campo tecnologico è considerata l’applicazione di tale conoscenza e metodologia per dare risposta ai desideri o bisogni avvertiti dagli esseri umani. L’alunno conosce i principali processi di trasformazione di risorse o di produzione di beni e riconosce le diverse forme di energia coinvolte

-allo stesso modo le energie rinnovabili sono temi di forte rilevanza geografica, in cui è essenziale il raccordo con le discipline scientifiche e tecniche. Il punto di convergenza sfocia nell’educazione al territorio, intesa come esercizio della cittadinanza attiva, e nell’educazione all’ambiente e allo sviluppo. L’alunno osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell’uomo sui sistemi territoriali alle diverse scale geografiche

- Trasversalmente a tutte le discipline, l’attività permette di acquisire un aspetto della competenza CHIAVE Europea: Competenze digitali. Conoscere le proprietà e le caratteristiche dei diversi mezzi di comunicazione ed essere in grado di farne un uso efficace e responsabile rispetto alle proprie necessità di studio e socializzazione. La competenza digitale consiste nel saper usare con dimestichezza e in modo critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) e richiede quindi abilità di base nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

Nome del Corso EPICT: 
[Custom Tablet/LIM Gen2016]
Data: 
Gennaio, 2016
Autori : 
Gruppo DGTeacher
Emilio Gatti
Alessandra Passini
Emanuela Fausti
Mira Carello
Cinzia Bollini

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
pc
Padlet
Symbaloo
Polleverywhere

Esame multimediale

Abstract: 

L’attività è destinata ad una  classe terza della Scuola Secondaria di di Primo Grado e si colloca come momento finale del curricolo verticale, con particolare riguardo al conseguimento delle competenze digitali.

Questi i traguardi per le competenze:

-La competenza nella madrelingua: la comunicazione nella madrelingua è la capacità di manifestare e decodificare concetti, idee, sentimenti, avvenimenti sia in forma scritta che orale e di interagire in modo adeguato e creativamente sul piano linguistico in ambito culturale e sociale. 

-La competenza in campo tecnologico è considerata l’applicazione di tale conoscenza e metodologia per dare risposta ai desideri o bisogni avvertiti dagli esseri umani. 

- Trasversalmente a tutte le discipline, l’attività permette di acquisire un aspetto della competenza CHIAVE Europea “Competenze digitali”: Conoscere le proprietà e le caratteristiche dei diversi mezzi di comunicazione ed essere in grado di farne un uso efficace e responsabile rispetto alle proprie necessità di studio e socializzazione. La competenza digitale consiste nel saper usare con dimestichezza e in modo critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) e richiede quindi abilità di base nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

 
Nome del Corso EPICT: 
[Custom-Iprase 2016/17]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo DGTeacher
Cinzia Bollini
Mira Francesca Carello
Emanuela Fausti
Emilio Gatti
Alessandra Passini

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
internet
MS Office

Discipline Coinvolte:

Insieme è più bello!

Abstract: 

L’attività è destinata ad una  classe quinta della Scuola Primaria e ad una classe prima della Scuola Secondaria di Primo Grado e si colloca nell’ambito delle progettualità di un Istituto comprensivo in relazione alla continuità didattico-educativa.

Come è ben noto, il passaggio dalla scuola primaria alla secondaria è uno snodo focale nel progetto di vita di ogni bambina e di ogni bambino e coincide con l’ingresso nell’adolescenza, con tutte le implicazioni fisiche, psicologiche e sociali che esso comporta. La scuola, pertanto, ha il dovere di supportare tale passaggio non solo dal punto di vista didattico, elaborando un curriculum d’istituto in concreta e fattiva continuità tra i diversi ordini di scuola, ma anche dal punto di vista dell’educazione alle emozioni e all’affettività, supportando gli alunni più piccoli nella gestione dell’ansia che ogni novità comporta e aiutando altresì gli allievi più grandi a fare un bilancio del loro percorso nella scuola media alla fine del primo anno.

I due ordini di scuola, pur parte dello stesso comprensivo, come spesso accade, non sono collocati nello stesso edificio, per cui ad una vicinanza gestionale ed organizzativa non si accompagna una vicinanza fisica. Questa situazione rende la comunicazione e la collaborazione in rete particolarmente significative per raggiungere le finalità suddette.

Questi i traguardi per le competenze:

-La competenza nella madrelingua: la comunicazione nella madrelingua è la capacità di manifestare e decodificare concetti, idee, sentimenti, avvenimenti sia in forma scritta che orale e di interagire in modo adeguato e creativamente sul piano linguistico in ambito culturale e sociale.

-La competenza in campo tecnologico è considerata l’applicazione di tale conoscenza e metodologia per dare risposta ai desideri o bisogni avvertiti dagli esseri umani.

- Trasversalmente a tutte le discipline, l’attività permette di acquisire un aspetto della competenza CHIAVE Europea “Competenze digitali”: Conoscere le proprietà e le caratteristiche dei diversi mezzi di comunicazione ed essere in grado di farne un uso efficace e responsabile rispetto alle proprie necessità di studio e socializzazione. La competenza digitale consiste nel saper usare con dimestichezza e in modo critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) e richiede quindi abilità di base nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

 
Nome del Corso EPICT: 
[Custom Tablet/LIM Gen2016]
Data: 
Gennaio, 2016
Autori : 
Gruppo DGTeacher
Cinzia Bollini
Mira Francesca Carello
Emanuela Fausti
Emilio Gatti
Alessandra Passini

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
Classflow

Discipline Coinvolte:

Competenze digitali [DigComp2.1]:

Dal testo al testo: un articolo per il blog di classe

Abstract: 

L'unità di apprendimento riguarda la tipologia testuale dell'articolo di giornale / saggio breve; la tematica che verrà affrontata da una classe terza di scuola secondaria di I grado è il cyberbullismo. 

Gli alunni dovranno analizzare alcuni articoli sul cyberbullismo proposti dall'insegnante, con il duplice scopo di acquisire informazioni specifiche sull'argomento e di analizzare le caratteristiche testuali degli articoli letti. Ogni gruppo dovrà analizzare un aspetto particolare del fenomeno: ipotizzando di organizzare la classe in cinque gruppi di lavoro, i temi specifici saranno: cos’è il cyberbullismo; tipologie di cyberbullismo; aspetti legali da conoscere; cos’è il grooming; cosa fare se si ha bisogno di aiuto. Ogni gruppo dovrà produrre un proprio articolo, e l’insieme dei lavori costituirà un dossier da pubblicare sul blog della scuola.

Nome del Corso EPICT: 
[Iprase-I-2017]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo 3prof.0
Tiziana De Iaco
Caterina Della Cà
Viviana Fabbri

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
editor di testo

Discipline Coinvolte:

Visita al museo della scienza e della tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano

Abstract: 

Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività.

L'attività rientra nella programmazione annuale di tecnologia, e presenta l'opportunità di lavorare in parallelo con altre materie come scienze, geografia, storia, lettere. Al termine i ragazzi, suddivisi in gruppi, dovranno produrre un elaborato multimediale di presentazione delle conoscenze acquisite. Gli verrà inoltre richiesta un'attività di problem solving, in cui dovranno gestire autonomamente l'organizzazione di un viaggio.

Si ipotizza di lavorare con una classe seconda costituita da 25 ragazzi, tra cui 2 Dsa un ragazzo con ritardo intellettivo lieve e uno studente straniero neoimmigrato con PDP (Bes, area dello svantaggio).

La classe  si recherà nel mese di maggio in visita di istruzione al museo
della scienza e della tecnologia di Milano. La visita sarà anche occasione per un'esperienza di realtà simulata (la classe parteciperà alla simulazione di volo in
elicottero, offerta dal museo).

Nel museo sono presenti diverse sezioni: quella dedicata ai diversi mezzi di trasporto sarà oggetto di approfondimento. Per preparare gli
alunni alla visita si propone un webquest così articolato: gruppo 1: il volo;  gruppo 2: la navigazione;  gruppo 3: la ferrovia; gruppo 4: notizie storico-artistiche sulla città e sui più importanti monumenti.

Il lavoro delle docenti consisterà nel predisporre  risorse
internet di partenza, al fine di orientare ciascun gruppo nella ricerca e verificarne i progressi.

I gruppi  elaboreranno  una propria presentazione, utilizzando i più comuni strumenti (powerpoint, powtoon, prezi, ecc,; per le risorse video: camstudio, screecast-O-matic, ecc.; per le mappe concettuali: vue, cmap, freemind ecc.).  Tali presentazioni saranno condivise con il resto della classe prima della visita, allo scopo di sollecitare la motivazione e la partecipazione attiva degli studenti, nonché di contestualizzare la visita stessa all'interno delle attività didattiche svolte dalla classe.

Nome del Corso EPICT: 
[Iprase-I-2017]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo 3prof.0
Tiziana De Iaco
Caterina Dellacà
Viviana Fabbri

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
tablet
LIM
Google drive
Symbaloo

Diritti umani

Abstract: 

Lo scopo di questa unità di apprendimento è quello di inserire, nel giornalino elettronico della scuola, una pagina sui diritti umani con link a siti utili e griglia di valutazione degli stessi, per proporre ai compagni una strategia di ricerca nel Web efficace, per dare origine ad un minimo di capacità critica rispetto agli strumenti tecnologici che si possono utilizzare

 

Nome del Corso EPICT: 
[Custom-Iprase 2016/17]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo CastelAlto
Anna Fioravanti
Daniela Valenti
Svaldi Alessia

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
Youtube
Edmodo

Discipline Coinvolte:

Metronomerous

Abstract: 

logo Metronomerous
Metronomerous è un'applicazione completa, priva di pubblicità e si rivela un ottimo strumento di studio.

L'app è ricca di funzioni e permette di impostare diverse opzioni personalizzando lo strumento, ad esempio è possibile impostare il tempo anche in ottavi, sedicesimi, quintuple e settuple e di autoincrementarlo automaticamente, associare il suono alla visualizzazione cromatica, mostrando il numero della battute e i singoli battiti e ascoltare diversi ritmi e suoni, alcuni anche editabili.

Metronomerous è disponibile in vista landscape o portrait, dispone di una guida interna e permette di salvare le differenti impostazioni in una Beat List personale.

Metronomerous è disponibile in lingua inglese, tedesco e russo, 
 

L'applicazione essendo complessa necessita di una conoscenza base della teoria musicale e di un po' tempo per familiarizzare con essa.

 

 

 

 

 

Data: 
Luglio, 2016
Autori : 
Stefania Isolabella

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Discipline Coinvolte:

Guitar Sight Reading

Abstract: 

logo guitar sigh reading
Guitar Sight Reading è un'applicazione dalla grafica semplice, a volte non intuitiva, che permette eseguire esercizi di lettura per chitarra. 

Punto forte dell'applicazione è la visualizzazione del manico della chitarra suddiviso per 3 sezioni (5 tasti alla volta) con la possibilità di tappare le corde su ciascun tasto e sentirne il suono e visualizzare la nota sul pentagramma, il suo nome e l'ottava di appartenenza.

Altre funzioni permettono di esercitare la lettura sul pentagramma di stili melodici o ritmici ed eseguire successivamente gli esercizi.

L'applicazione ha spiegazioni in italiano, spagnolo, portoghese, inglese e francese. Sul play store è rintracciabile attraverso il titolo "Lettura a prima Chitarra".

Schermata guitar sight reading

Autori : 
Stefania Isolabella

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Discipline Coinvolte:

Piano Companion

Abstract: 


Piano Companion è un'applicazione cha facilita l'apprendimento del pianoforte con particolare attenzione alle scale, agli accordi, ai gradi, alla diteggiatura per entrambe le mani in scale maggiori e minori. 

La funzione "Piano", divertente e utile, permette di suonare liberamente su una tastiera virtuale con la possibilità di scegliere l'ottava preferita, di registrare la sequenza musicale e di riascoltarla, ed è possibile sbloccare la funzione di salvataggio votando l'applicazione nel sito della software house di produzione.

L'area "Dizionario degli accordi" contiene più di 1500 accordi con la possibilità di visualizzarli sui tasti del piano, sul pentagramma in chiave di sol e di fa, ascoltarli in arpeggio o in sincrono e riprodurli in loop, crearne di nuovi personalizzandoli e salvandoli in una libreria utente.

Piano Companion conta anche le sessioni: dizionario delle scale, circolo delle quinte, progressione degli accordi, ricerca scala inversa, libreria utente. La sessione "Quiz" apre lo Store per installare l'applicazione apposita.

Piano Companion è disponibile sia per Android che per iOS, nella versione gratuita e a pagamento.

Data: 
Settembre, 2016
Autori : 
Stefania Isolabella

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Discipline Coinvolte:

Perfect Ear - Ear Trainer

Abstract: 

logo Perfect Ear - Ear Training
Perfect Ear - Ear Trainer è un'applicazione completa e molta ricca in esercizi pratici e spiegazioni teoriche, si rivela molto utile per apprendere e raffinare l'orecchio musicale, per migliorare il senso del ritmo, per associare le  note ai tasti del pianoforte sia in chiave di basso che di violino. L'app è destinata a utenti principianti e esperti e in alcuni esercizi richiede di avere conoscenza approfondita, che però è ben descritta nella sezione apposita.

L'app prevede 5 sessioni: Ear Training, Rhythm Exercises, Drills, Theory, Achievement, ognuna delle quali ha lo scopo di sviluppare con strumenti ed esercizi specifici abilità e competenze differenti. Molto interessante l'utilizzo del metronomo per riconoscere il valore delle note nella battuta, l'uso dei tasti del pianoforte per identificare scale e accordi e la dettatura melodica.

L'applicazione è ottimizzata per pianoforte e chitarra.

App per Android.

Autori : 
Stefania Isolabella

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Discipline Coinvolte:

Pagine

Abbonamento a Scuola secondaria di I° grado